I VINCITORI DI MIDDLE EAST NOW 2014

Return to Homs_Talal Derki
“Returns to Homs” vince il “Middle East Now Award 2014”, una menzione speciale al lungometraggio “Rock the Casbah” di Laila Marrakchi, e a “Condom Lead” il premio per il miglior cortometraggio assegnato dagli studenti della New York University Florence.

Lunedì 14 aprile, al cinema Odeon di Firenze, si è chiusa la quinta edizione di Middle East Now (9-14 aprile 2014), il festival internazionale di cinema, documentari, arte, incontri ed eventi organizzato dall’associazione culturale Map of Creation.

Nel corso della serata di chiusura è stato premiato il vincitore del Middle East Now Award, il premio assegnato dal pubblico del festival: a ottenere il maggior numero di voti è stato il documentario siriano “Return to Homs” di Talal Derki. Dal 2011 al 2013 il regista ha seguito il percorso di due amici, le cui vite sono state sconvolte dalla guerra in Siria. Basset, 19 anni, star del calcio e portiere della nazionale, che diventa ben presto un’icona della rivoluzione; e Ossama, 24 anni, pacifista e un media activist.

Laila Marrakchi
Una menzione speciale è andata al lungometraggio “Rock the Casbah” di Laila Marrakchi, la commedia marocchina con un cast d’eccezione che include Hiam Abbas, Nadine Labaki e Omar Sharif, che ha ricevuto una grandissima accoglienza da parte del pubblico fiorentino.

La giuria di studenti della New York University Florence ha assegnato il premio “Best Short Film by NYU Florence” a Condom Lead di Mohammed Abunasser e Ahmad Abunasser (aka Tarzan and Arab) per il miglior cortometraggio.

Menzione speciale per il focus “A Window on Qatar” è andata al corto Eye & Mermaid di Shahad Ameen, e per il focus “Iraq Now”, menzione speciale a Children of God di Ahmed Yassin.

 

 

————————-

Share: